Benefici dei Germogli

Che cosa sono esattamente i germogli? Bene, ci sono molti tipi diversi – quasi altrettanti piante commestibili. Germogli di soia, germogli di girasole, germogli di segale … ogni cibo vegetale inizia con germogli e cresce da lì. Possono crescere cereali, semi e noci, come grano e orzo, olio di semi di carota, semi di coriandolo e arachidi.

Ma la ragione principale per mangiare germogli riguarda l’alimentazione e la digestione. Si tratta fondamentalmente di ottenere il massimo beneficio dalle piante nella forma più biologicamente concentrata. Quando coltivi il cibo, aumenti gli enzimi proteolitici che possono digerire i carboidrati e le proteine. Mentre il tuo corpo produce enzimi proteolitici quando mangi cibi che non contengono enzimi digestivi, il tuo corpo è costretto a fabbricarli (invece di produrre enzimi che dovrebbero essere fatti). Dopo un po ‘, la capacità del tuo corpo di produrre l’enzima giusto diminuisce con la sua capacità di combattere le malattie.

gli enzimi prodotti dagli alimenti in crescita possono sostituire quello che il tuo corpo non produce più.

Germogli da tre giorni contengono da 10 a 100 volte glucoraphanin, il principale induttore enzimatico, da verdure mature, che aiuta a proteggere dalle sostanze chimiche cancerogene. Consumare una dieta in crescita non solo aumenta il contenuto di vitamina C antiossidante, secondo il programma di salute del Dr. Total. Mercola (Dr. Joseph Mercola e Nancy Lee Bentley, 2003), ma anche aumentare il contenuto di clorofilla (una buona cosa), che crea un ambiente che non è amichevole con i batteri nocivi e disintossica il corpo mentre aumenta il livello di ossigeno e il sistema immunitario.

Benefici per la salute dei germogli

Alcuni trovano che i germogli siano piuttosto strani da mangiare quando le varietà adulte sono vicine, ma hanno un pacchetto nutrizionale molto utile che manca nella versione per adulti, quindi si può dire. Ha senso solo che dai semi alle piante mature ci sono diversi nutrienti e alcuni sono concentrati. Il contenuto di vitamina E, ad esempio (che rafforza il sistema immunitario e protegge le cellule dai danni dei radicali liberi) può raggiungere i 7,5 mg in una tazza di germogli di broccoli rispetto a 1,5 mg nella stessa quantità di broccoli crudi o cotti. Il contenuto di selenio può aumentare da 28 mg rispetto a 1,5 sulla stessa scala.

Mentre una tazza di germogli può essere più di quanto consumi in un momento, il profilo sopra parla dei nutrienti che forniscono. In questa quantità, si ottiene il 43% del valore giornaliero raccomandato nella vitamina K (per la forza e la formazione delle ossa e una maggiore protezione dai danni ai nervi nel cervello, che aiuta a curare il morbo di Alzheimer). Hai anche il 23 percento di DV in vitamina C

e il 16% di folato (necessario per il DNA, materiale genetico presente in tutte le cellule del corpo e aminoacidi, materiali di costruzione delle proteine, senza il quale aumenteranno le probabilità di sviluppare anemia, malattie cardiache, ictus e cancro).

I germogli sono anche un’ottima fonte di fibre, manganese, riboflavina e rame, insieme a proteine, tiamina, niacina, vitamina B6, vitamina B6, ma acido pantotenico, ferro, magnesio, fosforo e potassio più piccoli ma significativi.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *